#Xem: #vbottom

Formazione #V-bottom sul grafico dei prezzi #XEM con possibile gain sul breve periodo.

Nell’immagine 1 possiamo vedere il grafico dei prezzi dello XEM su timeframe 1 ora:

Immagine 1: tradingview – 2018-05-17 – timeframe 1h – Xem vbottom

Possiamo notare una possibile formazione V-bottom sul grafico dei prezzi, che si realizza è una figura di tipo rialzista. Anche i volumi, e #RSI in #ipervenduto, sembrano supportare l’ipotesi di un v-bottom.

Se la figura si completa si potrebbe avere un gain di circa il 3,61% nel breve periodo.

Come sempre questo è solo un esempio di trading e non un segnale operativo.

#BTC stazionario ? Le Altcoin sono la risposta

Vista l’attuale stazionarietà del #BTC, ed una possibile rottura al ribasso, vogliamo esaminare un esempio di possibile portfolio composto da varie #ALTCOIN che ci permetta di bilanciare i rischi e migliorare i guadagni.

Apriamo dunque l’articolo con la seguente locandina:

Le monete prese in considerazione in questo esempio di portfolio sono le seguenti:

  • #BTC: È sempre opportuno tenere sotto controllo il bitcoin in quanto influenza quasi tutto il mercato, quindi la manteniamo comunque nel portfolio. È utile anche per dare un po’ di stabilità;
  • #ETH #XRP: Etherium e Ripple sono le principali altcoin e sono molto influenzate dal Bitcoin, tuttavia hanno una volatilità spesso più ampia, sopratutto nel caso dell’#XRP. Quindi utili per massimizzare i guadagni ma tendono anche a massimizzare le perdite;
  • #LTC: anche il LiteCoin è tra le principali altcoin. In passato è stata in grado di fare dei bei numeri. Il trend nel lungo periodo sembra essere bullish per le principali Coin (basta confrontare i prezzi attuali agli anni precedenti), il prezzo del lite Coin sembra non essere molto vicino alla linea di trend. Ci aspettiamo quindi aumenti costanti nel tempo.
  • #XLM: Nell’ultimo periodo lo Stellar Lumen ha dato buoni risultati, con gain non elevati ma costanti nel tempo. Utile anche questa per dare stabilità al portfolio con aumenti costanti nel tempo.
  • #EOS #ONT: EOS e Ontology sono due scoperte di quest’ultimo periodo. Hanno la particolarità di star aumentando il loro valore anche mentre il Bitcoin è fermo o addirittura scende. Sono quindi utili per bilanciare il rischio del Bitcoin e delle principali altcoin.
  • #XEM: Nem è una moneta molto recente, almeno su Binance, nell’ultimo periodo ha avuto un buon aumento anche se attualmente è stazionaria. La manteniamo perché potrebbe darci sorprese nel futuro;

Abbiamo quindi selezionato sia monete per dare stabilità che monete per massimizzare i guadagni (ma anche i rischi). Utili anche le monete antagoniste al bitcoin o è anche nuove altcoin come lo #XEM che potrebbe riservare sorprese nel futuro.

Le percentuali di monete, con cui comporre il vostro possibile portfolio, le lasciamo scegliere a voi a seconda della vostra avversione al rischio. Sottolineiamo comunque che questa è solo una nostra personale e decliniamo ogni responsabilità se decidete di seguirla.

Portfolio Altcoin sovrapperforma BTC

L’andamento del BTC è ormai noto che influenza l’andamento delle ALT coin: quando il BTC è in crescita anche le ALT crescono e viceversa. Bisogna però fare attenzione alle performance, infatti con le opportune Coin nel portafoglio è possibile ottenere performance (ovvero guadagni) migliori.

Nell’immagine 1 vi porto l’esempio delle performance del portfolio gestito da Cryptograph  team:Immagine 1: blockfolio – performance portfolio rispetto BTC

Si può notare come il controvalore dell’intero portfolio, negli ultimi 3 mesi, è passato da 0,069 BTC a 0,078 BTC, con un aumento del 14,62%.

Per riuscire ad avere buoni risultati, e non rischiare di performare peggio del BTC, è pero opportuno rimanere aggiornati sulle varie ALT coin e alcune volte cambiare la composizione del portfolio.

Nell’immagine 2 mostriamo, come esempio, l’attuale composizione del portfolio gestito da Cryptograph:

Immagine 2: Cyptocompare – composizione portfolio Cryptograph

Le monete che hanno avuto una buona performance in quest’ultimo periodo, e la loro rispettiva quota di portfolio,  sono:

  • XRP: 23,53%
  • XLM: 10,14%
  • XEM: 8,63%

In passato era anche presente un 10% circa di BNB che tuttavia è stato venduto visto l’inizio della sua fase bearish.

Potete seguire i dettagli del portfolio di Cryptograph direttamente su Cryptocompare.

N.B: questo è solo un esempio di portoflio e non è detto che le performance positive avute fino ad ora proseguano nel futuro.