#btc sul filo della resistenza

Bitcoin sul filo della resistenza di medio/lungo periodo, con una flag Bearish che potrebbe infrangere la resistenza.

Come si può vedere dal grafico dei prezzi, nell’immagine 1, il prezzo del Bitcoin sta camminando sulla resistenza di medio/lungo periodo:

Immagine 1: tradingview – btc/usd – timeframe 1 giorno – 2018-05-26 – bitcoin sul filo della resistenza

L’RSI in ipervenduto, insieme alla resistenza, andrebbero ad avvalorare l’ipotesi dell’inizio di un uptrend.

Un ipotesi del tutto contrastante è data dalla Bearish flag che si è formata nel breve periodo e che is può vedere nell’immagine 2:

Immagine 2: tradingview – btc/usd – timeframe 4h – Bearish flag

La Bearish flag suggerirebbe l’ipotesi di un down trend che potrebbe quindi infrange la resistenza di breve periodo. Tale ipotesi sarebbe anche avvalorata dai bassi volumi di questo periodo è dall’andamento generale del mercato che in questo momento è piuttosto ribassista.

Un esempio di treading per chi è nel mercato è di rimanerci fissando gli opportuni stop loss subito sotto il trend di medio/lungo periodo. Per chi invece è fuori dal mercato sarebbe meglio rimanerne fuori in attesa di un miglioramento della situazione che al momento sembra essere molto indecisa.

Noi di Cryptograph Team eravamo IN da qualche giorno e continueremo ad esserlo in attesa di sviluppi.

#ZEC: bullish pennant

#zec possibile bullish pennant con target +24%

Partiamo subito con l’immagine 1 del grafico dei prezzi #ZEC

Immagine 1: tradingview – timeframe 1 giorno – 2018-05-23 – zec/btc bullish pennant

Come si può notare sembra essersi formato una bullish pennant.Il pattern è anche avvalorato dai volumi creati.

Un possibile esempio di trading è quindi, con un rapporto Risk to reward di circa 3:1, entrare ora inserendo uno stop loss a circa 0.037btc e aspettarsi un take profit sui 0.050btc con un gain di circa il 24%. Una volta rotto al rialzo il pattern potrebbe essere utile, man mano, settore uno stop loss più stringente al fine di non perdere l’eventuale gain.

Attenzione: questo è solo un esempio di anali tecnica e non un segnale operativo.

#BTC: #wedge in #wedge?

Sul grande wedge presente sul grafico giornaliero del #BTC, si è formato un falling wedge più piccolo. Romperà al rialzo ?

Nell’immagine 1 possiamo vedere il grafico dei prezzi del #BTC e l’indicatore #RSI:

Immagine 1: tradingview – 2018-05-18 – timeframe 1 giorno – BTC wedge

Si può notare un wedge più grande con inclinazione neutra in viola, ed ad al suo interno un falling wedge tracciato in viola. Il falling wedge è un pattern di tipo bullish che suggerisce un rialzo dei prezzi. Anche l’RSI e le bande dì bollinger in ipervenduto suggerisce un rialzo dei prezzi.

In questo momento però, ogni previsione, va presa con attenzione visto il trend principalmente bullish. Quindi una possibilità potrebbe essere provare un entrata long sul breve periodo, tenendo presente che il triangolo in viola farebbe da resistenza.

#Xem: #vbottom

Formazione #V-bottom sul grafico dei prezzi #XEM con possibile gain sul breve periodo.

Nell’immagine 1 possiamo vedere il grafico dei prezzi dello XEM su timeframe 1 ora:

Immagine 1: tradingview – 2018-05-17 – timeframe 1h – Xem vbottom

Possiamo notare una possibile formazione V-bottom sul grafico dei prezzi, che si realizza è una figura di tipo rialzista. Anche i volumi, e #RSI in #ipervenduto, sembrano supportare l’ipotesi di un v-bottom.

Se la figura si completa si potrebbe avere un gain di circa il 3,61% nel breve periodo.

Come sempre questo è solo un esempio di trading e non un segnale operativo.

#BTC: #Bullish sul breve periodo

Il #bitcoin sembra attraversare una fase #bullish nel breve periodo, con possibile gain del 3%.

Partiamo subito con l‘immagine 1 contenente il grafico de prezzi:

Immagine 1: tradingview – 2018-25-05 – btc/eur – timeframe 1h – possibile fase bullish

Si può notare come su timeframe 1h:

  • L’RSI è scarico, ovvero suggerisce un aumento nel breve periodo;
  • Il prezzo, dopo una grossa candela rossa, è rimbalzato sulla banda di bollinger inferiore, suggerendo anche qui un aumento del prezzo nel breve periodo;

Un possibile target sul breve periodo potrebbe essere poco prima della banda di bollinger superiore (circa 7400eur), con un gain di circa il 3%.

Data il trend principale che sembra essere ribassista, risulta molto utile settore uno stop loss mosso stringente.

Sottolineano che questo è solo un esempio di analisi, non è un segnale operativo.